9 Aprile 1996 – Ciò che crea un evento è ciò che è vivo – da Autoritratto al radiatore di Christian Bobin

9 Aprile 1996 (20 anni fa)

Alla domanda sempre imbarazzante: cosa stai scrivendo ora, rispondo che scrivo di fiori, e che un altro giorno sceglierò un soggetto ancora più esile, più umile se possibile. Una tazza di caffè. Le avventure di una foglia di ciliegio. Ma per il momento ho già molto da vedere: nove tulipani che scoppiano dalle risa in un vaso trasparente. Guardo il loro tremolio sotto le ali del tempo che passa. Hanno un modo radioso di essere senza difesa, e scrivo questa frase sotto loro dettatura: «Ciò che crea un evento è ciò che è vivo, e ciò che è vivo è ciò che non si protegge dalla perdita di se stesso.

 

– Christian Bobin  “Autoritratto al radiatore” 

Gallimard Paris 1997 – AnimaMundi Edizioni 2012

 

Venti anni fa esatti Bobin scriveva “Autoritratto al radiatore”. L’autore inizia a scriverlo nell’aprile del 1996 e ne conclude la scrittura a Marzo dell’anno successivo. Un anno di annotazioni quasi quotidiane, una sorta di diario. Nonostante il tempo trascorso,  Autoritratto resta un libro che continua a far vibrare l’anima, continua a parlare al cuore.

La casa editrice AnimaMundi vuol rendere omaggio a questo splendido libro e all’autore, attraverso una promozione del libro scontato a 7,90 (anziché 12) e publicando in rete ogni giorno un frammento tratto dal libro per tutto il mese di Aprile.