5.90

In Stock

La Barberìa, musica dei saloni da barba del Salento, in una duplice pubblicazione.

Un album appassionato e raffinato con brani strumentali e canti popolari in stile e un documentario dvd sul Maestro Antonio Calsolaro

Disponibile

Compare
Codice Prodotto: MUCI2016 Categorie: , , , , , Anno 2016

Autore Dario Muci

Scopri tutti gli altri prodotti dello stesso autore presenti sul nostro store. Clicca qui.

Descrizione

La Barberìa, musica dei saloni da barba del Salento, in una duplice pubblicazione.

Un album appassionato e raffinato con brani strumentali e canti popolari in stile e un documentario dvd sul Maestro Antonio Calsolaro

A tre anni dal primo volume Rutulì, il musicista/ricercatore salentino Dario Muci chiude il suo lungo lavoro parallelo di ricerca e riproposta con questa nuova pubblicazione. Che è ancora più ricca perché al cd audio è allegato un documentario in dvd sulla musica di barberìa e in particolare sulla storia del Maestro Antonio Calsolaro.

Fino alla metà degli anni ’50 molti barbieri erano anche musicisti e il salone un importante luogo di musica. Negli intervalli dal loro lavoro essi svolgevano attività musicale e didattica e i migliori maestri formavano gruppi strumentali in grado di eseguire brani classici di vario tipo (valzer, mazurche, barcarole) e di “portare” le serenate.

Muci ha lavorato per anni al recupero di questo antico stile, che trae le sue origini probabilmente dalla dominazione spagnola e che nel Salento, a differenza di altre zone della Puglia (brindisino e barese), è stato dimenticato in seguito alla scomparsa dei vecchi depositari e involontariamente offuscato dal fenomeno della pizzica pizzica. La barberìa, genere esclusivamente strumentale, rappresenta dunque una grossa novità in un territorio conosciuto e studiato quasi esclusivamente per la spettacolarizzazione del mito del ragno.

Il suo repertorio è preziosissimo anche perché illumina una particolare zona del Salento, quella del Capo di Leuca e di Alessano in particolare, musicalmente molto vivace ma mai studiata approfonditamente. Proprio Alessano è il paese del Maestro Antonio Calsolaro, mandolinista, compositore e ultimo depositario che ha appreso questa tradizione direttamente dal padre Vincenzo, musicista e barbiere, e che oggi si dedica come solista e al fianco di Muci alla sua riproposta.

La complessa pubblicazione è stata realizzata grazie al sostegno di Puglia Sounds Records, che ha ritenuto di includere il lavoro tra i progetti da finanziare, e dal supporto dei sostenitori della campagna di crowdfunding, che sono stati più di 130 e che hanno confermato come questa sia la strada da seguire per il futuro.

IL DISCO

Nell’album Muci tenta di ricucire lo strappo tra due tradizioni salentine, quella dei canti popolari e quella, per l’appunto, della barberìa. Ai brani strumentali propriamente da salone, il cantante ha infatti voluto affiancare alcuni brani cantati inediti e poco conosciuti, interpretati assieme agli anziani cantori e cantrici popolari che ha incontrato nel corso della sua carriera. Ma ne ha affidato l’arrangiamento a Calsolaro, per cui il risultato è un disco che pur accostando due diversi canoni musicali – dedicati in passato anche a due classi sociali distinte – si fregia di una felice organicità stilistica e di un pathos popolare.

IL DOCUMENTARIO

L’affascinante storia del Maestro Calsolaro e della sua famiglia è narrata dal documentario La musica della barberie, contenuto nel Dvd allegato. La vivida regia di Mattia Soranzo ha saputo ritrarre il musicista nel suo ambiente privato e il ricercatore (Muci) nell’intimo del suo lavoro così appassionato e complesso.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Autore / Autrice

Anno

2016

Tipologia

,

Scopri tutti gli altri prodotti di Dario Muci presenti sul nostro store.
Clicca qui.

Ti potrebbe interessare…