Risultati della ricerca per: Christian Bobin

Intervista a Giuseppe Conoci, fondatore della casa editrice AnimaMundi

Alida Airaghi, collaboratrice di Sololibri.net, ha posto alcuni quesiti a Giuseppe Conoci, fondatore della casa editrice AnimaMundi, che ha spiegato qualcosa in più sul suo modo di lavorare. Abbiamo posto alcune domande a Giuseppe Conoci che ci racconta come è nata la casa editrice da lui fondata, AnimaMundi e quali sono i principali traguardi raggiunti fino a … Maggiori dettagli…

Abitare poeticamente il mondo

abitare poeticamente il mondo | Poesia | Musica | Fotografia | Film | 2019 Dialoghi, incontri, seminari attorno alla vitalità e alla necessità dell’esperienza poetica   Programma 8/9 giugno Poesia Lingua Madre (laboratorio di scrittura) con Franca Mancinelli 13 giugno Ho avuto soccorso a volte da una piccola foglia incontro con Mariangela Gualtieri 9 luglio … Maggiori dettagli…

La vita e nient’altro | Pisa domenica 17 marzo

Nuova radura di Fare Anima in Educazione, a Pisa, dedicata a Christian Bobin e alla sua scrittura. Domenica 17 marzo, assieme con Sara Costanzo (pedagogista), Maddalena Cavalleri (traduttrice e studiosa di C. Bobin), Lorenzo Gobbi (scrittore) e Giuseppe Conoci (editore AnimaMundi). “Se c’e un nesso tra l’artista e il resto dell’umanità, e io credo che ci sia, e credo anche … Maggiori dettagli…

Fare Anima in Educazione | Pratiche di Tenerezza 2 e 3 febbraio 2019

  AnimaMundi è lieta di invitarvi a queste due giornate di studio organizzate dalla cara amica dott.ssa Sara Costanzo, insegnante e pedagogista dalla sensibilità rara, con la nostra collaborazione e partecipazione assieme a IRIS – Istituto ricerche immaginali simboliche & Controeducazione. 2 e 3 febbraio 2019 San Lazzaro di Savena (BO) Il desiderio è di … Maggiori dettagli…

Una biblioteca di nuvole

    Una biblioteca di nuvole di Christian Bobin Un’opera suddivisa in frammenti, scritta in forma di diario senza data, quasi degli appunti di viaggio, da novembre a maggio, per attraversare l’inverno. E con il mutare del paesaggio, dal candore della neve ai colori sgargianti dei fiori della primavera inoltrata, si evolvono anche i pensieri … Maggiori dettagli…

Louise Amour

Cosa succede quando un giovane teologo misantropo, che trascorre le giornate a distillare le parole dei santi, incontra una distillatrice di profumi? Il teologo abbandona Dio, il cielo e la sua gabbia di libri, per dedicarsi anima e corpo a quella donna meravigliosa che incarna una nuova religione.

Un Bobin inedito, appassionato e passionale – in un romanzo dietro il quale non è difficile riconoscere il racconto autobiografico – parla con il consueto tocco poetico di infanzia, giovinezza, innamoramento e morte.

The Eight Day

    Christian Bobin viene finalmente tradotto anche in lingua inglese in questa splendida edizione che raccoglie in un unico libro il meglio dei suoi scritti negli ultimi 30 anni. Di seguito alcune note e alcuni passaggi tratti dal libro. Se non conoscete questo scrittore, pubblicato in Francia dall’editore Gallimard, vi invitiamo a scoprirlo direttamente … Maggiori dettagli…

Francesco e l’infinitamente piccolo

  Traduttore: G. Troisi Spagnoli Editore: San Paolo Edizioni Anno edizione:2011     RECENSIONI:   Christian Bobin è uno scrittore di Dio e dell’assoluto,del Vicino-Lontano, dell’Antico dei giorni (per dirla con i mistici), ma non ne scrive come ne scrivono i religiosi, con rispetto e timore, e con qualche retorica. Lui che non è né … Maggiori dettagli…

Mille candele danzanti

Un atto d’amore verso i libri, ovvero chi li legge, chi li scrive, chi è un autore celebre, chi scribacchia nel tempo libero, chi scrive la propria storia vivendo… c’è un filo che unisce chi ama i libri.

Mille candele danzanti è tutto ciò e ci regala la consapevolezza che ogni piccolo momento quotidiano può incantarci, farci viaggiare verso un paese lontano o un tempo remoto, sognare un paesaggio innevato, osservare il cielo riflesso in una pozzanghera, un filo d’erba o la fiammella di una candela.

 

Estratti…
Con la parola nuda torna ogni verità. Con la verità torna tutta l’anima.

Nel mulino della mia solitudine, entravi come l’aurora, venivi avanti come il fuoco. Mi entravi nell’anima come un fiume in piena e le tue risate inondavano tutte le mie terre. Quando tornavo in me, non vi trovavo niente: dove tutto era buio, girava un grande sole; dove tutto era morto, danzava una piccola fonte.

Ti avevo riconosciuta. Eri quella che dorme in fondo alle primavere, sotto le foglie mai spente del sogno. Ti indovinavo già da tempo, nella freschezza di una passeggiata, nell’aria buona dei grandi libri o nella debolezza di un silenzio. Eri la speranza delle grandi cose. Eri la bellezza di ogni giorno. Eri la vita stessa, dal fruscio dei tuoi vestiti al tremolio delle tue risate. Mi toglievi la moderazione, che è peggio della morte. Mi davi la febbre, che è vera salute.

 

Cosa vuol dire “grande poeta”. Non vuol dire niente, assolutamente niente. L’unica grandezza di chi si nasconde per scrivere viene dalla sua perfetta sottomissione alla vita cruda.

Da cosa si riconoscono le persone stanche. Agiscono senza sosta. Non si concedono lo spazio di un riposo, di un silenzio, un amore. Le persone stanche concludono affari, costruiscono case, seguono una carriera. E’ per fuggire alla fatica che fanno tutte queste cose, ed è rifuggendola che le si sottomettono. Al loro tempo manca il tempo. Ciò che fanno sempre di più lo fanno sempre meno. Alla loro vita manca la vita. Tra loro e loro stessi c’è un vetro. Fiancheggiano il vetro di continuo.

 

“Scrivere è gratuità, dono. Leggere è purificarsi, dimorare nel silenzio.” di Maddalena Cavalleri

dalla postfazione al libro   Il primo libro di Christian Bobin che lessi fu “Autoritratto al radiatore”: me lo regalò Lorenzo (oggi mio marito), nell’estate del 1999, quando avevamo iniziato a frequentarci. Sul frontespizio, a matita, con una grafia minuta, aveva trascritto una frase (tra le tantissime!) che l’aveva colpito: «Ciò che trovo è mille … Maggiori dettagli…