Gianluigi Gherzi

Ordina per:
Mostra:
  • Versione Standard

    C’è dolore nel mondo.
    Prendilo nel tuo petto
    e slargati con esso.
    C’è mondo attorno a te
    spalanca tutto
    perdi il tuo nome
    brucia
    spara oggi
    i tuoi colpi migliori
    non amare i tuoi colpi di testa
    ama solo i tuoi colpi di cuore
    tu sei mondo ricorda,
    non piccola carta d’identità
    non curriculum e crediti
    non bocciature e promozioni
    tu sei mondo ricorda.

     

    “Abbiamo bisogno di poeti come Gherzi. Una poesia popolare, vicina alle persone di cui parla. Una poesia senza aloni, semplice e diretta. Una dizione chiara, che non si compiace di apparire difficile. Negli ultimi decenni abbiamo letto fin troppi poeti che giocavano a dialogare tra loro. Ora finalmente è il tempo dei poeti che parlano ai lettori e possono farlo ad alta voce, senza impacci […] La questione è il mondo, non è la letteratura. Qualcuno deve ricordarci che siamo mondo e Gherzi lo fa benissimo. La sua è una lingua colorata, protesa a cantare la luce più che il buio. Siamo stanchi di una poesia che si compiace di essere oscura, che tende a essere torrenziale più che millimetrica […] Il poeta non è un atleta della lingua, ma un servitore della vita. E chi legge Gherzi è come se avesse un compagno di strada”.

    dalla prefazione di Franco Arminio

    Gianluigi Gherzi

    10.00
    Anno : 2019
    Autore : Gianluigi Gherzi