12.00

In Stock

Autrice: Piera Oppezzo
A cura di: Luciano Martinengo
Prefazione di: Giovanna Rosadini
Postfazione: Gaia Carnevale
Collana: Interno Novecento
Pagine: 128
Formato: 11×17 cm

 

Le poesie inedite di Piera Oppezzo, per la prima volta pubblicate in un volume che le raccoglie in ordine cronologico, costituiscono un «vero e proprio laboratorio poetico che precede la consacrazione della poetessa avvenuta con “L’uomo qui presente” (1966), l’illustre esordio nella neonata “Collana bianca” Einaudi» (dalla prefazione di Giovanna Rosadini). «Doveva essere il 2009, quando, a circa settantacinque anni, Piera Oppezzo raccomandò all’amico Luciano Martinengo “le sue cose”, prima di lasciarle per sempre: scatoloni di opere pubblicate, appunti, recensioni e lettere da Giovanni Raboni, Enzo Siciliano, Giancarlo Majorino, Milo De Angelis e Giulia Niccolai, che ne avevano letto e stimato affettuosamente la produzione». (dalla postfazione di Gaia Carnevale).

Compare
Codice Prodotto: 9788885583450 Categorie: , Anno 2021

Autore Piera Oppezzo

Scopri tutti gli altri prodotti dello stesso autore presenti sul nostro store. Clicca qui.