16.00

In Stock

Pensieri improvvisi, folgoranti aforismi, squarci di racconti mai più elaborati sono raccolti in questo “Quaderno d’appunti”, pubblicato postumo e limpidamente tradotto da un’altra grandissima scrittrice, Elsa Morante.

La breve vita di Katherine Mansfield vi si illumina di tonalità nuove, in particolare per i suoi ultimi anni, quando la sua ricerca di una verità oltre la letteratura la porta a mettersi in discussione, a confrontarsi drammaticamente con la vita.

La mia mente non ha più freno. Io ozio, cedo, affondo nella disperazione.

(7 febbraio 1922)

Disponibile

Compare
Categorie: , Anno 2011

Informazioni aggiuntive

Editore

Nota biografica

Nata in una famiglia dell’alta borghesia di Wellington, Katherine Mansfield visse un’infanzia agiata e colma di meraviglia che diventerà forse l’unico centro della sua vita e la fonte stessa dell’ispirazione artistica. L’infanzia sarà trasfigurata, mai declinata al passato, ma sempre raccontata in un eterno presente.
Fu una scrittrice perseguitata dalle furie, che condusse una vita dolorosa, solitaria, audace e anti-conformista, segnata dall’esilio e dalla malattia e da un desiderio mai esaudito di un focolare domestico, di una vita da donna come tutte le altre; una vita segnata dalla contraddizione, poliedrica e febbricitante.

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Quaderno d’appunti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *