2018

Ordina per:
Mostra:
  • Versione Standard

    Autore: Arzachena Leporatti
    Collana: Interno Libri

    Pagine: 68
    Formato: 11×17 cm

    “Anatomia di una convivenza”, l’opera prima di Arzachena Leporatti, è un libro intimo e sensuale, la messa a fuoco di una coinvolgente storia d’amore dentro il fragile equilibrio delle mura domestiche. La quotidianità prende forma grazie ad una poesia chiara e diretta, uno stile che abbraccia la realtà e la descrive nei suoi incendi, nei suoi furori, nelle paure più remote, sui corpi nudi di una coppia che sa cosa vuol dire amarsi.

    Editore : Interno Poesia
    Autore / Autrice : Arzachena Leporatti
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Autore: Francesca Boccaletto
    Prefazione: Gianmarco Busetto
    Postfazione: Andrea Pennacchi
    Illustrazione: Roberta Cadorin
    Pagine: 96

     

    L’opera prima di Francesca Boccaletto entra a passi leggeri nella sfaccettata realtà della poesia contemporanea. Lo fa con una voce matura e sorridente, consapevole delle proprie potenzialità, del proprio vissuto, delle cadute e della linfa vitale che le relazioni riescono a dare; come riporta Gianmarco Busetto nella prefazione: “queste poesie sono un aprile, un inizio di primavera. Hanno il profumo delle stanze appena arieggiate e la fragranza dei caffè divorati nei tardi pomeriggi, quando il sole comincia a somigliare a un’arancia e la sera incombe con un carico di nuove possibilità per il vivere”.

    Editore : Interno Poesia
    Autore / Autrice : Francesca Boccaletto
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Da dove viene la fiducia in sé? Come funziona? Cosa la genera e cosa la rafforza? Perché alcune persone credono in sé stesse più di altre? Dipende dal carattere o dal lavoro che siamo capaci di fare noi stessi? Che rapporto c’è tra la fiducia in sé stessi e la fiducia negli altri? Charles Pépin, filosofo e romanziere, conduce il lettore in un viaggio dentro uno degli aspetti centrali della esistenza di ognuno di noi. Attraverso le riflessioni dei grandi filosofi del passato, e seguendo i consigli di psicologi e psicanalisti, ma anche l’esempio luminoso di sportivi e di gente comune che ha dato una svolta alla propria vita, Charles Pépin compone un libro capace di insegnare la felicità.

    Charles Pépin

    17.00
    Editore : La nave di Teseo
    Autore / Autrice : Charles Pépin
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    “Abbasso la pastasciutta” scriveva F. T. Marinetti, convinto che la rivoluzione dovesse avvenire anche in campo gastronomico. E siccome “si pensa si sogna e si agisce secondo quel che si beve e si mangia”, all’alimentazione tradizionale bisognava preferire pasticche, surrogati sintetici e composti chimici per un“nutrimento adatto a una vita sempre più aerea e veloce”.

    In definitiva, la nuova cucina doveva “agilizzare” il corpo così come le parole in libertà avevano“agilizzato” la letteratura.

    3.90
    Editore : Alter Ego
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Nel vasto repertorio di racconti pubblicati da Maupassant, quelli proposti in questo libro rappresentano due sfumature che colgono appieno la visione della società dell’autore.

    In Quel porco di Morin si narra la disavventura di uno sprovveduto merciaio che, fin troppo inebriato dai sogni di gloria parigini, si ritrova a tentare un goffo e molesto approccio con un’avvenente ragazza incontrata sul treno. Il brillante Labarbe, deputato in erba, è chiamato in causa per lavare l’onta di Morin, con esiti del tutto inaspettati.

    Ne L’abbandonato, invece, una donna e il suo amante intraprendono un breve viaggio che li porterà al cospetto del frutto del loro antico amore proibito, entrando in contatto con una realtà a loro, per lunghi anni, rimasta ignota.

    3.90
    Editore : Alter Ego
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Tra mitologie pagane e atmosfere mistiche, ma anche profondamente carnali e impregnate dell’odore di salsedine e della solitudine di silenti latitudini, nell’isola di Snowfellness solo i pescatori e qualche nave richiamano alla novità

    Ed è proprio da uno di questi velieri che un giorno arriva la grande Thorgunna, nome celtico, imponente, eco del dio del tuono, con il suo carico di casse, sete e spille luccicanti. Tramite lei inizia la storia di queste vite e di altrettante ineluttabili morti.

    Le atmosfere richiamano le epopee nordiche: è storia di misteri e arcane maledizioni, di viaggiatori solitari e tempeste improvvise, ma nella scrittura attenta e psicologicamente sofisticata di R.L. Stevenson si evince anche lo sguardo del proprio mondo d’origine e di un’epoca intera.

    3.90
    Editore : Alter Ego
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Parigi. Poussin è un giovane e squattrinato pittore che, volenteroso di apprendere i trucchi del mestiere, decide di recarsi presso l’abitazione del celebre Porbus. Nell’occasione conosce Fenhofer, antico allievo di Mabuse; questi rivela ai due colleghi di essere impegnato da sette anni con un dipinto che definisce un capolavoro. Tuttavia l’anziano è restio a mostrarlo in pubblico.

    La curiosità spinge Poussin a mettere in gioco persino l’amore verso Gillette, la sua fidanzata e splendida modella: l’intento è stuzzicare Fenhofer e la sua spasmodica ricerca della bellezza perfetta…

    Il capolavoro sconosciuto, attraverso i dialoghi dei tre protagonisti, affronta in maniera vivace – e attualissima – i profondi turbamenti che accompagnano l’esistenza dei veri artisti.

    3.90
    Editore : Alter Ego
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Nel 1953 Aldous Huxley sperimentò in prima persona gli effetti della mescalina, una sostanza allucinogena ricavata da un cactus che i nativi americani usavano nei loro riti sciamanici. Lo scrittore arrivò così a vedere una nuova essenza delle cose, anticipando di decenni le future acquisizioni delle neuroscienze sulle potenzialità della mente umana: esperienze che Huxley avrebbe cercato di spiegare in molti dei suoi scritti successivi.

    Questa antologia raccoglie quei testi, profetici e visionari, tratti sia dai romanzi “Il mondo nuovo” e “L’isola”, sia da saggi come “Le porte della percezione” e “Paradiso e inferno”, sia da articoli, interviste, discorsi, lettere.

    Le parole di Huxley contengono un invito, ancora oggi attuale, a liberarsi (“moksha”, in sanscrito, significa appunto “liberazione”) dai condizionamenti culturali della civiltà ipertecnologica e ad abbracciare una visione del mondo mistica e trascendentale le cui esperienze e percezioni ottenute “nell’altro mondo” possono aiutarci a vivere meglio “in questo mondo”, aprendo alle possibilità di una creatività infinita.

    20.00
    Editore : Mondadori
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Da Albert Hofmann a Steve Jobs, da Timothy Leary a Robin Carhart-Harris: storia di una sostanza stupefacente.

    Gentile Steve Jobs,
    Mi presento: sono Albert Hofmann. Ho appreso dai media che l’Lsd ha favorito la sua creatività all’epoca dello sviluppo della Apple Computers, nonché la sua personale ricerca spirituale. Sarei interessato a saperne di più su come l’Lsd le è stato utile. E oggi, dopo aver da poco compiuto 101 anni, le scrivo per chiederle di sostenere lo studio proposto dallo psichiatra svizzero dott. Peter Gasser sulla psicoterapia unita all’Lsd nei soggetti che soffrono di ansia causata da una malattia mortale. Sarà il primo studio dopo oltre 35 anni sulla psicoterapia con l’Lsd, e sarà sponsorizzato dalla MAPS. Spero che vorrà aiutarci a trasformare il mio bambino difficile in un bambino meraviglioso.
    Cordialmente,
    A. Hofmann

    19 aprile 1943. Albert Hofmann, chimico in forze all’azienda farmaceutica Sandoz di Basilea, inforca la bicicletta e si avvia verso casa. Sembra un giorno come un altro, se non fosse che ha appena assunto 250 microgrammi di dietilammide-25 dell’acido lisergico, un composto da lui stesso sintetizzato nella ricerca di uno stimolante della circolazione sanguigna. Ciò che accade durante il tragitto sconvolge la sua nozione del reale: visioni coloratissime, meravigliose e mostruose, percezioni di realtà parallele, terrori, euforie. E nato l’Lsd.

    Hofmann coglie subito le potenzialità della sostanza, in grado di squassare l’assetto delle sinapsi e portare a una “Ego dissolution”, una tabula rasa dell’io che potrebbe sciogliere traumi, depressioni, emicranie, dipendenze. Per vent’anni sperimenta e contribuisce a diffondere l’Lsd nel chiuso dei circoli scientifici ma anche fuori, nel mondo che sta lentamente uscendo dall’incubo nero della guerra e che si interessa alle possibilità di questo colorato universo lisergico: non solo Aldous Huxley e le sue “Porte della percezione”, ma persino Cary Grant sponsorizza l’Lsd come panacea della stressante vita moderna.

    Forse inevitabilmente, l’Lsd guadagna popolarità e si trasforma. Anche a causa di strani scienziati-sciamani come Timothy Leary, da farmaco diventa droga simbolo della controcultura, icona della “Summer of Love” e ponte verso la trascendenza orientale, tra l’India dei Beatles e la follia psichedelica di Syd Barrett. E così nel 1971 addirittura l’Onu ne mette al bando la sperimentazione e l’uso, relegandolo nel limbo delle sostanze proibite. Ma non sarà la fine: sfruttando tutti i possibili cavilli legali, alcuni ricercatori sparsi per il globo continuano sotterraneamente a lavorarci, mentre le energie creative dell’Lsd influenzano Steve Jobs e gli altri moghul della Silicon Valley.

    19.00
    Editore : Utet
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Stella abita in un tranquillo quartiere residenziale ai margini della città, madre a tempo pieno e infermiera part time, si divide tra le cure ai suoi anziani assistiti, la saggia allegria della figlia Ava e l’attesa del marito sempre via per lavoro. Una vita come tante, in fondo anche desiderata, eppure persino troppo immutabile, e preda di improvvisi struggimenti.

    Una mattina è sola in casa, e qualcuno suona al cancello del suo giardino. È un uomo, mai visto prima, che le propone di fare due chiacchiere. Stella, turbata e sorpresa, rifiuta seccamente, ma quella figura inquietante e dall’aria disturbata si ripresenta giorno dopo giorno, in una catena di apparizioni sempre più pressanti. La vita della donna comincia a deformarsi, corrosa dallo sguardo di un essere sconosciuto, toccata da quella presenza fantasmatica e concretissima che la scuote nel profondo, mutando le insoddisfazioni di un quieto conformismo in uno sfumato crescendo di ossessioni.

    16.00
    Editore : L’orma
    Anno : 2018
  • Versione Standard
    Devo imparare a prendere la vita sul serio. Ma com’è che si fa?

    «Quando sarò grande cambierò tutto» proclama in uno dei suoi solitari e furenti monologhi la piccola peste protagonista di questo romanzo.

    Sono troppe le cose degli adulti che non le vanno a genio: inutili cattiverie, evidenti bugie, imperdonabili meschinità. Eppure il mondo potrebbe essere così divertente, a volerlo cogliere di sorpresa. Ad esempio battendosi con un denutrito orso del circo, o – perché no – scrivendo all’imperatore per dirgli che «la guerra è durata già abbastanza ed è una vera porcheria».

    Imprese impareggiabili tra fioretti e misfatti, che costano a questa bambina le esasperate ramanzine di genitori, insegnanti e della burbera zia Millie, ma che segnano anche le tappe esemplari di un lungo addio all’infanzia.

    16.00
    Editore : L’orma
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Questo libro racchiude una di quelle idee che, nella loro semplicità, si rivelano bellissime e vincenti. Brown ha infatti scelto di radunare in un solo volume tutti gli aspetti della cultura psichedelica – dalla musica alla psicologia, dalla meditazione allo spionaggio americano, dalla chimica alla botanica – per consentire al lettore una vera immersione in questo mondo, di cui tanto si parla e poco si conosce.

    Tra il 2006 e il 2014, ha incontrato e intervistato i grandi protagonisti della storia della psichedelia, da Hofmann (inventore dell’LSD) a Posford (noto musicista psy-trance), passando per personaggi del calibro di Grof, Narby e Strassman, ciascuno dei quali ha aperto il suo armadio dei ricordi e condiviso un sapere prezioso.

    Nello sfogliare questo libro ci si ritrova catapultati in un universo fatto di ricerche, sperimentazioni, esplorazione delle potenzialità e dei rischi delle sostanze psicotrope, impedimenti legali, blocchi governativi e perfino indagini della cia.

    22.00
    Editore : SpazioInteriore
    Anno : 2018
  • Christian Bobin

    L’equilibrista

    Versione Standard

    La prima volta che ho incontrato l’uomo a testa di cavallo, non avevo zucchero su di me…

    Che cosa vale la pena cercare nella vita? Che sia essenziale, davvero importante? Da un trapezista finito nella solitudine – distaccato dalla sua compagna di giochi, obliato, ai margini di un incredibile vissuto, incontrato per caso – viene la proposta di una poeticità che non è racchiusa dentro una grande idea, un grande nome, un progetto ambizioso, ma dentro una parola significativa e bella, forse la primavera, l’incontro… una parola che interpreti la tua solitudine creatrice e ti faccia godere

    8.00
    Editore : Servitium
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    “Dammi tue notizie e un bacio a tutti” di Valerio Grutt è il risultato di un percorso di maturazione stilistica ed esistenziale, la traccia nitida, cocente, di un lavoro durato anni intorno all’idea di una poesia che parli la lingua del mondo e dei sentimenti, al servizio del bene, per affrontare i temi della morte e dell’amore con l’esigenza di una lirica che tocchi i lettori.

    Autore: Valerio Grutt
    Collana: Interno Libri
    ISBN: 9788885583061
    Pagine: 88

    10.00
    Editore : Interno Poesia
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    “Salutarsi dagli aerei”, l’opera prima di Alessandro Burbank, è un libro compatto e insieme caratterizzato da più registri linguistici e tematici. La poesia d’amore abbraccia la lirica, l’esperienza privata si scontra e si riflette con le contraddizioni della realtà contemporanea, le nevrosi e le ossessioni quotidiane, messe a nudo con uno stile unico e riconoscibile, che sa far divertire e commuovere: «non c’è niente di più bello / se si viene ricordati / all’interno di un contrasto».

    Autore: Alessandro Burbank
    Editore: Interno Poesia
    ISBN: 978-88-85583-17-7
    Pagine: 72

    10.00
    Editore : Interno Poesia
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    L’opera prima di Maria Del Vecchio è il risultato di un processo di maturazione stilistica e umana, la prova evidente di come la poesia costituisca una forma d’arte in grado di strutturare la propria “voce” restituendo parola al mondo, nominando i drammi e le gioie della propria esistenza. Come sottolinea Maria Grazia Calandrone nella prefazione del libro «eccezionalmente per la nostra poesia contemporanea, nelle poesie di Maria Del Vecchio ricorre la parola “gioia” e, altrettanto eccezionalmente, viene ripetutamente dichiarata un’inclinazione alla gioia della persona scrivente, un muovere “a favore del sole” e “a scapito della notte”». Fa bene la lettura di “Arimanere”: come scrive l’attrice Sonia Bergamasco, al termine della nota finale che chiude la raccolta, questo libro «porta beneficio».

    Autore: Maria Del Vecchio
    Prefazione: Maria Grazia Calandrone
    Nota di lettura: Sonia Bergamasco
    Editore: Interno Poesia
    ISBN: 9788885583023
    Pagine: 72

    10.00
    Editore : Interno Poesia
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Dalla postfazione di Sebastiano Triulzi: “Il titolo di questa seconda raccolta di poesie, Lo sbarco salato del risveglio, riprende il verso interno di un componimento, secondo una pratica messa in atto da Marco Pacioni già nel precedente lavoro pubblicato, Il bollettino dei mari alla radio; ma ad accomunare i due libri c’è in primo luogo il tema di fondo, che è il mare, inteso nello specifico come Mar Mediterraneo; e che l’autore rappresenta come spazio demotico, come topos, luogo simbolico e insieme storico e geografico in grado di essere specchio del nostro tempo, perfetto contraltare di quella modernità liquida della società che Zygmunt Bauman ha descritto così efficacemente. Da un lato, il poeta guarda al Mediterraneo come emblema di un’impossibile catarsi culturale del popolo italiano, che infatti respinge chi lo attraversa per chiedervi asilo e rifugio, o anche solo migliori condizioni di vita; dall’altro, indaga e rintraccia il momento regressivo in cui noi italiani abbiamo iniziato ad arroccarci e proteggerci, sviluppando modelli culturali reattivi nei confronti del mare, con il paradosso che questo bacino d’acqua è stato ed è oggi percepito come luogo da cui proviene il pericolo e del quale bisogna aver paura. Pacioni denuncia l’atteggiamento di chiusura verso persone, verso popolazioni che cercano di solcare, di riunire, di attraversare appunto questo spazio «fra le terre», che sarebbe poi anche il significato etimologico della parola Mediterraneo: una chiusura che data da tempo e non è solo italiana ma della cultura europea nel suo insieme, nella misura in cui l’Italia è, metaforicamente, il primo porto o il primo approdo dell’Europa. Pur essendo la nostra terra una penisola, ci ricorda il poeta, abbiamo elaborato nel tempo, anche dal punto di vista urbanistico, non solo culturale o sociale, un rapporto conflittuale col Mediterraneo, costruendo ad esempio fortezze sulla costa che servivano a difendersi dal mare o da quanti avrebbero potuto giungervi”.

    Autore: Marco Pacioni
    Postfazione: Sebastiano Triulzi
    Editore: Interno Poesia
    ISBN: 9788885583122
    Pagine: 112

    12.00
    Editore : Interno Poesia
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Anne Stevenson, una delle poetesse anglo-americane più incisive e unanimamente riconosciute dal secondo novecento ad oggi, per la prima volta tradotta in Italia in un’antologia che ne presenta la qualità, l’altezza e lo spessore di tale voce. I componimenti, tradotti e curati da Carla Buranello, offrono al lettore il percorso fecondo e luminoso, fatto di incontri, viaggi, analisi del proprio cammino esistenziale, secondo una dialettica e una poetica che mira a restituire l’immagine di un poeta “artigiano che, usando gli strumenti fornitigli dalla tradizione, o forgiandone egli stesso di nuovi, sa plasmare la materia sonora e sa realizzare in concreto le cose che pensa”. Come sottolinea la curatrice dell’opera – e come scoprirà il lettore – la poesia per Anne Stevenson “è arte del ritmo”.

    Autore: Anne Stevenson
    Curatore: Carla Buranello
    Traduttore: Carla Buranello
    Testo a fronte: Inglese
    Editore: Interno Poesia
    ISBN: 9788885583078
    Pagine: 128

    16.00
    Editore : Interno Poesia
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Elegie al Futuro Poeta del vietnamita Nguyen Chí Trung, come presenta nella prefazione Filomena Ciavarella, è “un canto lieve e melanconico, che ci invita ad entrare nel secolo futuro, dove la nostalgia diviene una delicata preghiera all’ignoto. Dolcemente la sua voce accarezza e esorta le anime dei poeti del futuro, innalzando una melodia che riverbera l’Oriente nel tono doloroso e affettuoso dell’elegia. Tesse con le corde della poesia un inno che si eleva nel cielo perduto, come solo un flautista della poesia può fare. Le Elegie sono preghiere profondamente lievi nella forma del Sutra, nascono dal fiume millenario della tradizione dei Veda in India”.

    Autore: Nguyen Chí Trung
    Curatore: Filomena Ciavarella
    Traduttore: Filomena Ciavarella
    Testo a fronte: Inglese
    Editore: Interno Poesia
    ISBN: 9788885583184
    Pagine: 104

    13.50
    Editore : Interno Poesia
    Anno : 2018
  • Versione Digitale / Standard

    La modernità in medicina ha contribuito ad allungare di molto la vita media, ma molti sono insoddisfatti e cercano riparo in antichi rimedi. Assistiamo al ritorno dell’arcaico anche nel trattamento delle malattie. È evidente che una grave depressione può essere pericolosa senza l’uso di farmaci, ma è anche evidente che consigliare lunghe camminate può essere di grande aiuto per una persona depressa. Spesso si accusa la medicina allopatica di essere troppo positivista, di considerare il corpo come un contenitore di organi disgiunti l’uno con l’altro, di lavorare sulla lesione, di essere poco attenta al fondo magico in cui siamo bagnati. A queste accuse la medicina risponde accusando le terapie alternative di non aver basi scientifiche e di essere in grado di guarire solo malattie che guarirebbero da sole. Allora la questione è l’impazienza. E anche l’idea che abbiamo della malattia. L’ansia può essere spenta con gli ansiolitici, ma può essere vista come un integratore di vivacità intellettuale. Il sintomo nevrotico può essere consegnato allo psicoanalista, ma può essere anche usato come strumento di conoscenza. Noi non dobbiamo mai dimenticare che siamo corpo, dunque natura, ma siamo anche mondo interno, fantasma, fantasia incessante su noi stessi e sugli altri. Forse la prima medicina è proprio la lingua, forse l’ospedale che manca è l’ospedale della lingua. Le persone si ammalano quando reprimono le loro emozioni, quando non riescono a dare una forma linguistica a quello che sentono. E allora poesia e canto sono sicuramente da aggiungere ad agopuntura, reiki, digitopressione, feng shui, ayurveda, medicine dei vecchi indiani d’America, omeopatia, fiori di Bach, ecc. E allora i segnatori, gli omeopati, gli osteopati, i massaggiatori, gli erboristi, tutta la schiera dei guaritori dovrebbe accogliere nel proprio alveo anche i poeti e i suonatori.

    Franco Arminio, da “manifesto della terza medicina” | AnimaMundi Edizioni

     

     

    La poesia è letteralmente un farmaco, guarisce chi la legge, e per chi scrive è al tempo stesso veleno e rimedio (…) La terza medicina non esclude nulla, compreso il fatto che in molti casi non bisogna curare, non bisogna intervenire. Semplicemente non bisogna medicalizzare. Bisogna ricordarsi che nell’uomo c’è un bisogno di salute e c’è un bisogno di malattia.  Franco Arminio

    Le malattie dell’anima
    vengono dagli occhi.
    Pensa a come ti hanno guardato
    quando ti guardano adesso,
    non credere troppo in fretta
    all’inimicizia degli altri,
    quasi sempre è distrazione,
    non credere neppure
    che il dolore ti sia stato assegnato
    per sempre.
    Guarda in libertà
    fatti guardare liberamente,
    pensa al bene
    da portare agli altri,
    non pesare quello che ti danno
    gli altri.
    Infine: ripetere qualche errore
    è umano, lo farai sempre,
    ti serve ad avere una traccia,
    ma ogni tanto allontanati,
    vattene via dalle tue attese,
    da quelle belle e da quelle brutte,
    lontano da te e dalla tua vita
    ci sono cose bellissime
    che ti aspettano.

    Ci vuole il ministero della salute, ci vogliono gli ospedali, ma ci vorrebbe anche il ministero dello sguardo e della lingua. Non sappiamo più guardare, non sappiamo più parlare. E ci sono molte malattie accentuate dalla penuria di parole, dalla penuria di sguardo.

    Franco Arminio

    3.908.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Tipologia : Ebook - Libro
    Collana : Piccole Gigantesche Cose
  • Versione Standard

    Oggi essere rivoluzionari significa togliere più che aggiungere, rallentare più che accelerare, significa dare valore al silenzio, alla luce, alla fragilità, alla dolcezza.

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Trovati uno scalino, riposati con la faccia al sole. Se c’è qualcuno che parla ascoltalo. Per tornare a casa aspetta che sia sera. Usa il buio come un fiocco per chiudere la giornata e fanne dono a chi ti vuole bene.

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    La prima volta non fu quando ci spogliammo ma qualche giorno prima, mentre parlavi sotto un albero. 

    Sentivo zone lontane del mio corpo che tornavano a casa.

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Credo che la poesia sia una voce che ci attraversa. Per questo scrivo sempre cominciando con il carattere minuscolo. Io non sto iniziando niente. Ho soltanto colto qualcosa che balbetto in questa lingua monca, che si sbriciola e spezza nel silenzio.

    Franca Mancinelli

    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Franca Mancinelli
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Aspetto. Ho aspettato tutta la vita. Aspetterò tutta la vita. Non saprei dire cosa sto aspettando in questo modo. Ignoro ciò che può metter fine a una così lunga attesa.

    Non sono impaziente di questa fine. Ciò che aspetto non è nulla che possa venire dalla parte del tempo. Non posso spiegarmi a questo proposito. Perché dovremmo sempre spiegarci?

    A volte, come questa mattina, mi dico pure: “Sono atteso, non so dove, non so da cosa o da chi, ma sono sicuro di essere atteso”

    Christian Bobin

    Christian Bobin

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Christian Bobin
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Non è per diventare scrittore che si scrive. 

    É per raggiungere in silenzio l’amore che manca a ogni amore.

    Christian Bobin

    Christian Bobin

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Christian Bobin
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Il Salento è una grande farmacia: la farmacia del mare, della luce, degli orti e degli ulivi.

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    “Chiedi con tutto il cuore 

     e se non bastasse 

    chiedi con più furore 

    accendi cellule e respiri 

    metti le forze 

    nella limpida visione 

    che plachi la sete 

    soddisfi l’ambizione” 

    “Ma maestro, io non desidero nulla 

    e non so cosa domandare!” 

    “Se hai questa sventura 

    prega forte una cosa sola: 

    desidero desiderare” 

    Saba Anglana

    Saba Anglana

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Saba Anglana
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    I Quadernetti AnimaMundi:

    Rockwall and olive trees – David Fielding

    David Fielding

    3.50
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : David Fielding
    Editore : Edizioni Anima Mundi
  • Versione Standard

    I Quadernetti AnimaMundi:

    Beach Colors – David Fielding

    David Fielding

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : David Fielding
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    I Quadernetti AnimaMundi:

    Otranto view – David Fielding

    David Fielding

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : David Fielding
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    I Quadernetti AnimaMundi:

    Olive oil cruet – David Fielding 

    David Fielding

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : David Fielding
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    I Quadernetti AnimaMundi:

    Tamburello – David Fielding

    David Fielding

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : David Fielding
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Siate un giorno soltanto non-moderni, e vedrete quanta eternità avete in voi. 

    Chi sente l’eternità è al di sopra di ogni paura.

    Rainer Maria Rilke

    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Rainer Maria Rilke
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Noi non abitiamo regioni. Non abitiamo nemmeno la terra.

    Il cuore di coloro che amiamo è la nostra vera dimora.

    Christian Bobin

    Christian Bobin

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Christian Bobin
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, di gente che sa fare il pane, di gente che ama gli alberi e riconosce il vento.

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    3.50
    Editore : Edizioni Anima Mundi
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Anno : 2018
  • Versione Standard

    Shopping bag in cotone biologico | Formato 36×42 cm con manici lunghi | Illustrazione di David  Fielding tratta dal libro “Salento by 5 – Friendship, Food, Music, and Travel Within the Heel of Italy’s Boot” (Edizioni AnimaMundi)

    David Fielding

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : David Fielding
  • Versione Standard

    Shopping bag in cotone biologico | Formato 36×42 cm con manici lunghi | Illustrazione di David  Fielding tratta dal libro “Salento by 5 – Friendship, Food, Music, and Travel Within the Heel of Italy’s Boot” (Edizioni AnimaMundi)

     

    David Fielding is a retired attorney who practiced civil rights and employment law for many years in San Francisco, California. Among other pursuits, he now studies Italian, sketches in his travel journals, and wishes he could play the tamburello. David evokes with his pen, ink, and watercolors impressions and recollections of Salento’s picturesque towns, its seas, its olive trees, and more.

    David Fielding

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : David Fielding
  • Versione Standard

    TO-DO LIST:

    • Sing
    • Smile at strangers
    • Keep learning
    • Notice kindness
    • Hope
    • Count your blessings
    • Laugh
    • Love
    • Love some more

    Anonimo

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Anonimo
  • Versione Standard

    36×42 cm / cotone naturale

    Franco Arminio

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Franco Arminio
  • Versione Standard

    Ciao faccia bella, 

    gioia più grande. 

    Il tuo destino è 

    l’amore. 

    Sempre. 

    Nient’altro. 

    Nient’altro 

    nient’altro

    Mariangela Gualtieri

    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Mariangela Gualtieri
  • Versione Standard

    Noi non abitiamo regioni. Non abitiamo nemmeno la terra.

    Il cuore di coloro che amiamo è la nostra vera dimora.

    Christian Bobin

    Christian Bobin

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Christian Bobin
  • Versione Standard

    36×42 cm / cotone naturale

    Hafez Haidar

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Hafez Haidar
  • Versione Standard

    É al bene che

    dobbiamo andare,

    alla nostra chiesa

    in fondo alla carne

    dove si prega

    dove si trema

    e si sta vicini al cielo,

    e da lì che nascono

    i baci, è lì che il bene 

    silenzioso impera

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Franco Arminio
  • Versione Standard

    36×42 cm / cotone naturale

    Franco Arminio

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Franco Arminio
  • Versione Standard

    Trovati uno scalino, riposati con la faccia al sole. Se c’è qualcuno che parla ascoltalo. Per tornare a casa aspetta che sia sera. Usa il buio come un fiocco per chiudere la giornata e fanne dono a chi ti vuole bene.

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Franco Arminio
  • Versione Standard

    36×42 cm / cotone naturale

    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Mariangela Gualtieri
  • Versione Standard

    36×42 cm / cotone naturale

    Christian Bobin

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Christian Bobin
  • Versione Standard

    Shopping bag in cotone biologioco | Illustrazione di Effe (Flavia Damiano)

    Flavia Damiano, in arte Effe, diplomata presso l’Istituto d’arte di Corato e laureata in Storia dell’arte presso l’università degli studi di Bari. I suoi amuleti sono una caffettiera sul fuoco, vecchie fotografie di famiglia, matite colorate, parole ritagliate da dizionari e libri usati. L’odore buono della sua terra, degli alberi e delle foglie fa da sottotraccia silenziosa ai suoi disegni.      Ha collaborato con diverse case editrici, nazionali ed internazionali, per la realizzazione di copertine e locandine. Vive l’arte come terapia, come accesso segreto alla poesia nascosta a riccio nelle cose del mondo.

    Autore / Autrice : Effe | Flavia Damiano
    Anno : 2018
    Tipologia : Shopping bag
  • Versione Standard

    Shopping bag in cotone biologico | Illustrazione di Cinzia Franceschini

    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Cinzia Franceschini
    Tipologia : Shopping bag
  • Versione Standard

    Un avvicinamento laico alla spiritualità, che non si pone in maniera didascalica o imperativa, non mira ad insegnare nulla al lettore: semplicemente offre una testimonianza, raccontando un percorso nel buio della sofferenza e nella luce di una speranza, di una consolazione, di un risveglio.

    Autore / Autrice : Chandra Livia Candiani
    Anno : 2018
  • Versione Standard
    Anno : 2018
    Tipologia : Libro
    Autore / Autrice : Franca Mancinelli
  • Versione Standard

    14×21 cm / 128 pagg. – Luigi Garrisi

    Luigi Garrisi

    12.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Luigi Garrisi
  • PROMO
    Versione Standard

    SALENTO BY 5 is an indispensable read whether you are merely curious or planning a trip to Southern Italy’s Salento region–located in the province of Puglia at the tip of the heel of the boot.

    Five authors, two repeat travelers to the area and three Salentinian locals with whom they developed a close friendship, offer travel tips and personal stories about Salento and its relatively unknown yet unforgettable charms.

    In addition to valuable travel advice from those who know their own homeland, the Italians write about their family history, the land, the music and, of course, the food of the area. The book is a travel memoir and Salento Love Fest filled with information and personal observations about the region. Sprinkled throughout the book are drawings and watercolors, contributed by one of the authors, that delightfully depict the sea, the ancient towns, the olive trees, and more.

    AAVV David Fielding

    Il prezzo originale era: €15.00.Il prezzo attuale è: €9.90.
    -34%
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : AAVV - David Fielding
  • Versione Standard

    Emmanuel Ferrari scrive, disegna e suona (la fisarmonica). Nato in mezzo alle montagne dei Pirenei è cresciuto divorando gli gnocchi della nonna italiana e i fumetti della nonna francese. Da qualche anno vive nel cuore del mediterraneo, in Salento, a Lecce, in una casa a volte, barca capovolta, a volte pescatore, a volte pesce. Con Les Troublamours ha pubblicato quattro dischi (edizioni Anima Mundi): La ballade de Ninour, Air Tadjiguin, Ama l’acqua e Hibou du monde.

    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Emmanuel Ferrari
    Collana : Les cahiers dessinés
  • PROMO
    Versione Standard

    Il calendario AnimaMundi 2019 è stato realizzato con i versi di Mariangela Gualtieri ed è lei dedicato. Un calendario è qualcosa che in maniera discreta accompagna i nostri giorni, abbiamo pensato che potesse esser una cosa bella lasciarci accompagnare nell’anno che verrà, dai versi di una sua poesia che scandiscono ogni mensilità, sulla quale meditare, appoggiare lo sguardo e il respiro.

     

    Mariangela Gualtieri è nata a Cesena, in Romagna. Si è laureata in architettura allo IUAV di Venezia. Nel 1983 ha fondato, insieme al regista Cesare Ronconi, il Teatro Valdoca, di cui è drammaturga. Fin dall’inizio ha curato la consegna orale della poesia, dedicando piena attenzione all’apparato di amplificazione della voce e al legame fra verso poetico e musica dal vivo. Alla produzione come drammaturga del Teatro Valdoca alterna raccolte di poesie scritte lontano dalla scena. Dà voce ai suoi versi anche in frequentatissime letture pubbliche, “riti sonori” in cui compone una partitura ritmica con l’intento di restituire l’originaria energia orale/aurale della poesia. Fra i libri pubblicati: Antenata (Crocetti 1992), Fuoco centrale (Einaudi 2003), Senza polvere senza peso (Einaudi 2006), Paesaggio con fratello rotto (Sossella 2007), Bestia di gioia (Einaudi 2010), Caino (Einaudi 2010), Sermone ai cuccioli della mia specie (Teatro Valdoca Editore 2012), Le giovani parole (Einaudi 2015), Beast of Joy (Chelsea Editions, New York 2018).

    Mariangela Gualtieri

    Il prezzo originale era: €13.00.Il prezzo attuale è: €1.00.
    -92%
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Mariangela Gualtieri
  • PROMO
    Versione Digitale / Standard

    Una riflessione sapienzale che mette in discussione idee e atteggiamenti diffusi nell’accostarsi all’esperienza dolore. L’autrice, impegnata da anni nei temi della formazione e dell’educazione, si pone in un dialogo appassionato con le voci più autorevoli della ricerca pedagogica, della psicologia analitica, dell’arte, della letteratura e della tradizione religiosa, chiedendosi se sia possibile ripensare il dolore come iniziazione a un più profondo respiro vitale.

    Antonia Chiara Scardicchio

    1.907.00
    -51%
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Antonia Chiara Scardicchio
    Tipologia : Ebook - Libro
    Collana : Piccole Gigantesche Cose
  • Versione Digitale / Standard

    Hafez

    2.008.00
    Anno : 2018
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
    Autore / Autrice : Hafez
  • Versione Digitale / Standard

    “Chiedi con tutto il cuore 

     e se non bastasse 

    chiedi con più furore 

    accendi cellule e respiri 

    metti le forze 

    nella limpida visione 

    che plachi la sete 

    soddisfi l’ambizione” 

    “Ma maestro, io non desidero nulla 

    e non so cosa domandare!” 

    “Se hai questa sventura 

    prega forte una cosa sola: 

    desidero desiderare” 

    Saba Anglana

    Saba Anglana

    2.008.00
    Anno : 2018
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
    Autore / Autrice : Saba Anglana
  • Versione Digitale / Standard

    Ciao faccia bella, 

    gioia più grande. 

    Il tuo destino è 

    l’amore. 

    Sempre. 

    Nient’altro. 

    Nient’altro 

    nient’altro

    Mariangela Gualtieri

    Mariangela Gualtieri

    2.008.00
    Anno : 2018
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
    Autore / Autrice : Mariangela Gualtieri
  • PROMO
    Versione Digitale / Standard

    «A scuola ti hanno insegnato delle cose. Anche in famiglia. Ma le cose importanti hai dovuto impararle da solo, balbettando, andando a tentoni – ad esempio, questa: la pochezza di una volontà che faccia affidamento solo su se stessa, la follia di una vita costruita come una fortezza. Queste persone tutte certezza e volontà, queste persone di principio soffocate dal cappio della loro vita, le hai sempre fuggite. Il tempo di scrivere quel testo, ed eri divenuto simile a loro, eri divenuto uno scrittore professionista, qualcuno che sa fare le cose e che, credendo soltanto a questo sapere, non lascia più entrare dentro di sé l’ignoto delle cose – ciò che in loro resiste al dominio della nostra volontà. Il professionismo è una malattia che viene alle persone per il loro mestiere, per la padronanza che ne hanno, che li rende schiavi. Se di lei volevi quel ritratto, era per cogliere un po’ della sua luce e perché non vedi altra ragione per scrivere: ogni presenza ha una grazia tutta sua, che aspetta di essere detta. Ora che ti sei liberato dall’impazienza, puoi riprendere il quadro disfatto. Ora che la tela è vergine, puoi tornarci sopra come il pittore quando si mette al lavoro. Ciò che ti ha appena confidato in dieci secondi è sufficiente: il resto era falso – visibile, certo, eppure falso, poiché senza conseguenze sulla sua vita. Perché una cosa sia vera è necessario che, oltre a essere vera, entri nella nostra vita. »  Christian Bobin

    «L’intelligenza non è una questione di titoli di studio. Può averci qualcosa a che fare ma non ne è l’aspetto essenziale. L’intelligenza è la forza, solitaria, di estrarre dal caos della propria vita la manciata di luce sufficiente per rischiarare un po’ più lontano da sé -verso l’altro laggiù, come noi smarrito nel buio»  Christian Bobin

    La voce di Christian Bobin in modo quasi ostinato, non vuole smettere di indicare la “presenza pura” che è nel mondo, offerta dalla gratuità di un albero, di un fiore, di un passero; insomma, la vita nella sua fragilità estrema. Christian Bobin scrive dunque – è lui stesso ad affermarlo – per questa “maggioranza silenziosa che consuma la propria vita in silenzio, che attraversa la propria vita in punta di piedi”. Una “purezza” che ogni persona può cogliere, nonostante la sofferenza, il dolore e la morte. “Sono pazzo di purezza. Sono pazzo di questa purezza che non ha nulla a che vedere con una morale, che è la vita nella sua particella elementare”. Così leggiamo ne L’insperata , ultimo racconto di questo volume di affascinanti storie brevi.

    Apre la raccolta una lettera “alla luce che indugiava nelle vie di Le Creusot, in Francia, mercoledi 16 dicembre 1992, verso le due di pomeriggio” e la chiude su un’altra lettera, questa volta, all’ ‘insperata’: a colei che non sperava di incontrare. In questo libro, l’autore ci accompagna a casa di un amico scrittore oppure ad assaporare un tè con dei bambini per sfuggire alla noia degli adulti; poi ci racconta una storia di alberi e di amori e molto altro ancora.

    Undici istantanee di vita quotidiana in cui lo sguardo poetico di Bobin non smette di indicarci la vita nella sua “purezza” estrema.

     

    Traduzione di Maddalena Cavalleri

    Christian Bobin

    4.9013.25
    -5%
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Christian Bobin
    Tipologia : Ebook - Libro
    Collana : Scrittura nuda
  • Versione Digitale / Standard

     Quando dico anima visualizzo la parte di me che cerca la sua luce, che non può sostare nelle reti di un tempo finito, nervoso e compresso, ma che si dilata sopra il conteggio dei giorni, si espande in tutte le direzioni, perché la sua qualità è il movimento. In movimento, quando il corpo è solo una porta che si apre.

    In movimento, quando tutto è possibile e chi dice il contrario è già sceso a patti con il suo carceriere.

    In movimento, quando non mi siedo nello sguardo di un altro, non occupo il suo accampamento, non bramo le sue stesse conquiste, non combatto la sua guerra.

    In movimento, quando lascio che le cose intorno mi parlino nella loro lingua misteriosa, con vocaboli che non conosco, che non traduco, non analizzo. Eppure comprendo. E in questa comprensione senza dizionari sento che mi muovo.

    In movimento, quando nelle mani scorre il miracolo, apparecchiare la tavola o asciugare una lacrima.

    In movimento, quando la verità non la trovo nella corrispondenza dei significati, ma nella sovversione di un ordine.

    Saba Anglana, da “Lettera al mio fantasma

     

    *****

    Un’artista eclettica come Saba Anglana, impegnata nella musica, nel teatro e nella conduzione radiofonica, ci racconta in queste pagine una vicenda intima e quotidiana che la accompagna fin dalla giovinezza: la presenza continua di un assente, il contatto con il suo “fantasma” che vive accanto a lei. C’è un dialogo costante, nei decenni, con chi non può più né sentire né rispondere (il padre, in questo caso): infatti, chiunque sia, occupa comunque un posto nella vita di chi ha dovuto dirgli addio; ogni giorno, l’assente è destinatario di pensieri e di parole. “La logica del dolore – scrive Anglana – ha leggi più complicate di quelle della biologia e della fisica”: una dopo l’altra, nell’intensità lirica della sua prosa che cede a volte il passo alla poesia, Saba cerca di comprendere la mancanza che nulla può colmare e accarezza le ferite che niente può curare: tutto è perduto, nulla potrà essere ritrovato, eppure…

    Un libro preziosissimo, questo, non solo per chi abbia vissuto o stia vivendo il lutto, ma anche e soprattutto per coloro che si interroghino sul significato della provvisorietà di ogni presenza. “Ci sono domande bellissime”, scrive ancora Anglana, e ci conduce a scoprirle a passo di danza.

    Saba Anglana

    3.907.00
    Autore / Autrice : Saba Anglana
    Anno : 2018
    Tipologia : Ebook - Libro
    Collana : Piccole Gigantesche Cose
  • PROMO
    Versione Digitale / Standard

    “l desideri sono un racconto, uno specchio, un filo sottile che tiene forte la nostra storia, il nostro futuro. I desideri sono forse un sogno da raggiungere di notte. Forse un sogno che ci aiuta a entrare nel giorno. Negli anni ho sempre verificato: un uomo, una donna, un ragazzo, una ragazza, persino una bambina o un bambino, sono grandi o piccoli quanto lo sono i loro desideri. I desideri assomigliano molto a ciò che siamo”.

    Le brevi, limpide ed evocative prose biografiche di Marilena Lucente catturano il lettore accogliendolo nel quotidiano delle esperienze comuni: l’amore per la musica, l’essere madre, il partire da soli alla ricerca del silenzio, il sogno e il desiderio che il nostro mondo mortifica e fraintende, specie quando si tratta di soffocarli in un’anima di adolescente, la vicinanza sottile tra il coraggio e la paura e il rammarico per il poco coraggio che tutti, in fondo, abbiamo avuto, l’assenza e la presenza dei morti, il ripetersi dei gesti e il mistero degli oggetti che passano di padre in figlio, di madre in figlia… Di tutto questo, l’autrice racconta la bellezza e il senso: i particolari della narrazione svelano e suggeriscono i significati nascosti appena al di sotto della superficie, mentre indicano vie di libertà, di consapevolezza e di accettazione attiva, di amicizia. “Una scrittura delicata e potente – scrive Antonia Chiara Scardicchio nell’introdurre il volume – col talento primario di ‘tenere insieme’, allacciare, congiungere. Una scrittura biografica che coinvolge il lettore non solo nel godimento rinnovato delle memorie e delle esperienze quotidiane che accomunano le nostre esistenze, ma anche nel ripensamento della propria vita in una luce che non giudica ma esalta, senza ferire mai.

    Marilena Lucente

    1.906.00
    -51%
    Autore / Autrice : Marilena Lucente
    Anno : 2018
    Tipologia : Ebook - Libro
    Collana : Piccole Gigantesche Cose
  • PROMO
    Versione Digitale / Standard

    Giulia Calligaro

    2.906.00
    -26%
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Giulia Calligaro
    Tipologia : Ebook - Libro
    Collana : Piccole Gigantesche Cose
  • Versione Digitale / Standard

    Antonio Errico

    Forse almeno una volta avrà avvertito la sensazione che gli altri si siano allontanati tutti, di essere rimasto solo in una stanza, sulla panchina di un viale, nella sala d’aspetto di una stazione, solo dentro il paesaggio di quel libro, di quel reportage, solo con i personaggi che raccontano la loro storia, solo con le parole di quella poesia da cui fiottano immagini, pensieri, colori.
    È bella, quella solitudine: a condizione che duri poco, che dopo ricominci il brusio delle voci, l’ansioso andirivieni, il frastuono della giostra, il salto degli ostacoli, l’affanno del giorno. Ma per il tempo che è durata la lettura, si è stati in un posto dove gli altri non sono stati mai, nemmeno se hanno letto la stessa pagina, lo stesso verso, perché hanno letto in un modo diverso, in un’altra situazione, per un altro bisogno, per un altro passatempo. Ciascuno ha letto soltanto in compagnia di se stesso, e il se stesso è sempre diverso da ogni altro sé.

    Antonio Errico

    4.9012.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Antonio Errico
    Tipologia : Ebook - Libro
  • Versione Digitale / Standard

    – Glielo diciamo?

    – Cosa?

    – Che abbiamo più di cent’anni che sappiamo volare.

    – Non ci crederebbero.

    – Ma se vedono?

    – Non ci credono neppure se vedono. Sono fatti così.

    – Allora diciamo da dove veniamo.

    – No. Non crederebbero mai che è lo stesso posto da cui vengono anche loro.

    – Cosa diciamo allora?

    – Parliamo del più e del meno. Solo così non hanno paura

    Mariangela Gualtieri

    Mariangela Gualtieri

    2.008.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Mariangela Gualtieri
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
  • Versione Digitale / Standard

    Buongiorno maggio

    buongiorno mani ruvide 

    buongiorno al lavoro che non ti uccide

    buongiorno al lavoro fatto insieme

    buongiorno al lavoro che ci resta da fare

    buongiorno al lavoro invisibile

    buongiorno al lavoro fatto per amore

    buongiorno al lavoro che s’inventa

    buongiorno al lavoro dei nostri sogni

    buongiorno al lavoro che ci rende umani

    buongiorno al lavoro delle formiche

    buongiorno al lavoro degli alberi

    buongiorno al lavoro delle api

    buongiorno al lavoro della luna del sole

    buongiorno al lavoro degli sfruttati

    buongiorno al lavoro mai trovato

    buongiorno al lavoro della terra e del mare 

    delle onde e del vento

    buongiorno al lavoro delle madri

    di tutte le madri

    buongiorno sempre al lavoro

        di chi non si arrende

    Giuseppe Semeraro

    Giuseppe Semeraro

    2.008.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Giuseppe Semeraro
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
  • Versione Digitale / Standard

    Vola. Adesso. Basta fingere quel rasoterra. Vola. Vola. Vola.

    Sei più immenso dell’angusto abitacolo del corpo. Non fingere più.

    Sorgi. Ora. Rimandi sempre.

    Prendi tutto lo spazio. Brucia tutto il tempo. Sorvola le cime del mondo.

    Alloggia nel tuo cuore le fate. Le orchesse. Le creature incantate sono tutte qui. A te circondate. Hai cieli, hai stelle, hai prodigi di gioia e abiti nel triste sgabuzzino della vita.

    Mariangela Gualtieri

    Mariangela Gualtieri

    2.008.00
    Autore / Autrice : Mariangela Gualtieri
    Anno : 2018
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
  • Versione Digitale / Standard

    Non devi attendere che Dio venga a te e dica: eccomi.

    Devi sapere che Dio soffia in te come il vento sin dagli inizi e se il cuore ti brucia e non si svela, c’è lui dentro, operante.

    Rainer Maria Rilke

    Rainer Maria Rilke

    2.008.00
    Autore / Autrice : Rainer Maria Rilke
    Anno : 2018
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
  • Versione Digitale / Standard

    Io temo tanto la parola degli uomini.

    Dicono sempre tutto così chiaro: questo si chiama cane e quello casa, e qui è l’inizio e là è la fine!

    E mi spaura il modo, lo schernire per gioco, che sappian tutto ciò che fu e che sarà; non c’è montagna che li meravigli; le loro terre e giardini confinano con Dio!

    Vorrei ammonirli, fermarli; state lontani!

    A me piace sentire le cose cantare!

    Voi le toccate diventano rigide e mute!

    Voi mi uccidete le cose!

    Rainer Maria Rilke

    Rainer Maria Rilke

    2.008.00
    Autore / Autrice : Rainer Maria Rilke
    Anno : 2018
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale
  • Versione Digitale / Standard

    Segui la terra,

    regala le tue vertebre 

    ai passanti.

    Alla fine dei tuoi giorni

    resteranno

    le tue imprudenze,

    più che i calcoli e gli indugi

    resteranno i canti

    Franco Arminio

    Franco Arminio

    2.008.00
    Anno : 2018
    Autore / Autrice : Franco Arminio
    Tipologia : Manifesto 70x100cm - Manifesto Formato Digitale